Cima Montanel 2461m – Via Normale

Relazione e foto di Francesco (Il Pola) Polazzo.

Salita del 19 luglio 2014.

Premessa

Bella salita ad una cima abbastanza frequentata. Via normale segnata e con difficoltà non superiori al I+.

Relazione

Da Domegge di Cadore raggiungiamo di buon mattino il Rifugio Casera Cercenà dove parcheggiamo comodamente l’auto, siamo io e mio padre Leonardo. Imbocchiamo il sentiero CAI che parte poco dietro il rifugio e lo seguiamo lungamente fino ad aggirare un costolone che offre una bella visuale sulla valle del Piave. Fino a questo momento il sentiero è molto comodo, da qui invece è scavato nei mughi e noi lo abbiamo trovato lievemente danneggiato dal carico di neve dell’inverno passato. Tuttavia vi si passa senza preoccupazione e in un’ora e quaranta siamo al bivacco Montanel. Breve pausa e ripartiamo seguendo le indicazioni per la cima che portano ad entrare nel bellissimo Cadin di Montanel. Adesso proseguiamo svoltano a sinistra (nord), sempre seguendo i bolli, e risaliamo (cercando di individuare la traccia, spesso molto labile) i ripidi prati che portano sotto alla rocce che delimitano la roccaforte della cima. Qui imbocchiamo una bella cengetta, leggermente esposta, e affrontiamo dei tratti discontinui di facili roccette (I)  fino a giungere ad un particolarissimo passaggio: si passa in una fenditura nella roccia e si cammina su di un masso incastrato che fa da ponte naturale. Dopo questo spettacolare passaggio vinciamo un gradino con un breve movimento di I+, poi i bolli ci guidano, aggirando la cima, e la conquistiamo con un ultimo passagino su roccia. Il panorama è ampio e soddisfacente, peccato per un  po’ di foschia presente. Dopo una pausa ed aver firmato il libro di vetta, cominciamo a scendere per la stessa via di salita. Concludiamo la giornata con crostata, birra e non ci facciamo mancare neanche la grappa offerta dal simpatico gestore del rifugio.

Note conclusive

Dislivello positivo di 1400 per raggiungere la cima. Salita comoda fino al bivacco Montanel, diventa faticosa nel risalire i prati sotto le rocce e richiede un po’ di esperienza su passaggini di I grado, ma ripaga completamente l’escursionista esperto.

DSCN0138
Una delle due costruzioni del bivacco Montanel.
DSCN0139
Torri di casera Montanel.
DSCN0142
Crodon di Scodovacca.
DSCN0143
Cadin di Montanel.
DSCN0144
Le bastionate che difendono la cima del Montanel.
DSCN0146
In lontananza si distinguono: Cima Cadin degli Elmi, Cima Spè, Cima dei Preti e Duranno.
DSCN0148
Domegge e il Lago di Centro Cadore.
DSCN0149
Cima Herberg.
DSCN0150
Risalendo i ripidi prati spunta il Cridola.
DSCN0151
La bella cengia.
DSCN0152
Le prime roccette da affrontare.
DSCN0153
Passaggio particolare.
DSCN0155
Masso incastrato sul quale bisogna passare.
DSCN0156
Gruppo del Cridola.
DSCN0157
Ancora Cridola, diestro sbuca il Pramaggiore.
DSCN0166
Un salvadi in vetta.

Precedente Cima Spè 2314m – Via normale dopo un lungo anello Successivo Sentiero “Ceria - Merlone” – Tutte le cime di cresta

Un commento su “Cima Montanel 2461m – Via Normale

  1. I’ve fixed an increased goal and extra more activities to my collection for profit building.

Lascia un commento