Diedro dei Garofani – Cismon del Grappa

Salita del 13-05-17 di Laza e Claudio con l’amico Marco 

Relazione di Claudio Betetto

Premessa

E’ una giornata dal meteo incerto. I temporali pomeridiani non lasciano spazio ad avventure di croda così decidiamo per una vietta veloce in Prealpi.

Non sono mai stato in Valsugana ad arrampicare così decidiamo per il Diedro dei Garofani: una bellissima multipitch costituita da 4 lunghezze di corda, tutte entusiasmanti. L’arrampicata si svolge sempre in diedro fessurato o in placca, la difficoltà è sostenuta intorno al 6a e la roccia è ottima.

Relazione

Arrivando da Cismon del Grappa, immediatamente prima della galleria che porta a Feltre, parcheggiamo su uno spiazzo sulla dx. In breve per la stradina asfaltata siamo sotto alla via che sale a picco sulla strada stessa. E’ indicata con una scritta su sfondo rosso. La via è interamente a spit e le soste sono tutte a prova di bomba.

  1. Parte Laza su una fessura, rimontando a dx lo speroncino roccioso. Si sposta poi a sx e attacca una paretina cui segue una fessura che porta su un terrazzino con la prima sosta. 5c+
  2. Tiro entusiasmante tutto in diedro fessurato con un passo più duro strapiombante. Sul finale la pendenza decresce. Sosta sulla sx. 6a
  3. Si riprende la fessura e la si sale con difficoltà crescente finchè strapiomba. Si esce su una piccola placchetta e poi su una fessura appoggiata. 6b
  4. Ultimo tiro sempre in diedro fessurato (caratteristico masso “imbragato” a sx). Si esce con passo leggermente strapiombante e si sosta al limite del bosco. 6a

La via proseguirebbe ma pare non rivestire più un interesse alpinistico.

Con due calate (2 corde da 60m) torniamo alla base.

Note

Via “pratica veloce e bellissima” da abbinare ad un’altra delle tante sulla parete oppure ad una sfalesiata nella valle. Nel pomeriggio infatti ci siamo trasferiti nella falesia di Costa.

Precedente Nel cuore del gigante assopito - Dome de Tsan, parete Nord (3351m) Successivo Cima delle Cenge 2009m - via Direttissima parete sud-ovest

Lascia un commento