Tristenbach – Riva di Tures

La colata finale a sx di uscita dal canyon
La colata finale a dx di uscita dal canyon

Salita di Francesco Lazari e Claudio Betetto del 27/02/17

Relazione e foto di Claudio Betetto e Francesco Lazari

Premessa

Arriviamo a Riva di Tures che è buio. Imbocchiamo la stradina sulla dx seguendo per “Jausenstation Saege” e parcheggiamo. Piantata la tenda ci guastiamo una cenetta a base di risottino e pastin.

Relazione

La mattina seguente prendiamo la stradina, attraversiamo il torrente sul ponte e a sx seguiamo la traccia che si rivela essere il sentiero 8 per il Rifugio Roma. Seguiamo sempre per “wasserfall”, fra traccia di scialpinisti e escursionisti. Tristenbach si profila dopo poco, incassata nel canyon.

  • Goulotte incassata fantastica, sosta a spit a dx, 2+;
  • Breve collegamento su neve, conserva;
  • Muro quasi verticale. Lo attacchiamo a dx ma poi traversiamo a sx. Cavolfiori. Tocca sostare su ghiaccio sotto la goulotte finale, prima di raggiungere la sosta a spit perché non basta la corda, 3+. (scopro solo ora che scrivo, guardando il post di Franz su on-ice, che vi era una sosa in una nicchia a sx);
  • Goulotte, sosta a spit a dx, 2+ (accorpabile col tiro 3 se fin dall’inizio si affronta il muro a sx);
  • Attraversiamo la pozza ghiacciata e saliamo la breve colatina soprastante, sosta su albero messo di traverso, 2;
  • Collegamento su neve stando nel canyon;
  • Breve salto ghiacciato, sosta su masso a dx, 2;
  • Collegamento su neve;
  • Breve saltino, 2;
  • Collegamento su neve fino a trovare una colata sulla destra che sale in mezzo agli arbusti. In alto vi è un grosso Pino Cembro;
  • Saliamo la colata sostando su albero, 2+.

Per traccia brevemente e poi per sentiero scendiamo incrociando la strada fatta in salita in concomitanza dell’ultimo cartello “wasserfall”.

Note

Difficoltà: 3+, II.

Cascata che si presenta più come una colata incassata nel canyon a mò di goulotte, tranne il secondo tiro che è una vera e propria cascatona. Visto l’orientamento (NW) e l’orografia del canyon, non prende mai sole cosa che le permette di mantenersi in buone condizioni fino a stagione inoltrata.

Una chiamata alla guide di Riva di Tures come abbiamo fatto noi chiarisce sicuramente ogni dubbio sulle condizioni.

Precedente 2 - Pericolo e Rischio - Riduzione del rischio Successivo 3 - Rischio percepito e trappole euristiche

Lascia un commento